Presentazione Anno Accademico

Cari corsiste/i,

unitamente al Consiglio Direttivo, sono lieto di presentare il programma del nuovo Anno Accademico della nostra Università per Adulti.

Desiderando mantenere la linea di continuità culturale finora seguita, abbiamo convocato docenti a voi già noti, ma ne abbiamo inseriti anche di nuovi e naturalmente nuovi argomenti per renderci sempre più aggiornati e consapevoli dell'evoluzione del mondo che ci circonda. Sono certo che siamo tutti convinti che, come affermava Nelson Mandela, "la conoscenza è il principale strumento per essere liberi": mi auguro che questa conoscenza stimoli uno spirito critico positivo, una curiosità inesauribile, cioè in perenne fermento, e un'analisi più acuta della realtà attuale rispetto alla visione che ne hanno coloro che si limitano ad osservare superficialmente tutto ciò che avviene attorno a loro, senza cercare di comprenderlo a fondo.

Mi auguro e vi auguro, perciò, che i percorsi culturali della nostra Università siano vivificanti per la mente e anche proficui per la vostra vita quotidiana.

Come negli anni scorsi, abbiamo attivato corsi monotematici di lingue straniere, diritto, letteratura italiana, arte, lettura creativa; daremo vita ad una rappresentazione teatrale frutto del libero adattamento di un libro molto conosciuto da voi riscritto e interpretato; visiteremo mostre e luoghi di interesse storico e artistico per arricchire il nostro patrimonio culturale, non trascurando l'importanza della convivialità, certi che essa rappresenti uno degli elementi che contribuiscono a costruire un'amichevole socializzazione. Infatti, come diceva il filosofo tedesco Hans Georg Gadamer, "La cultura è l'unico bene dell'umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande".

Desideriamo ringraziare: l'Amministrazione Comunale, in particolare l'assessore alla Pubblica Istruzione, per la collaborazione e il sostegno dimostrati nei confronti della nostra Università; le dirigenti scolastiche degli istituti comprensivi C2 e C3 per la disponibilità e la sensibilità nei nostri confronti; la Biblioteca Comunale e la Scuola di Musica G. Rossini con le quali si è instaurato un felice rapporto di cooperazione.

Ringraziamo poi le Banche, le aziende e i privati che ci sostengono con il loro contributo e le Associazioni che collaborano con noi.

Permettetemi anche di ringraziare, a nome mio personale e di tutto il Consiglio Direttivo, il Presidente uscente dott. Mario Fucci, per la passione, per la tenacia, per tutto quello che ha fatto e che ancora farà per la sua e nostra Università.

Concludo ringraziando tutti i nostri corsisti per la loro partecipazione e per il sostegno incondizionato, con un pensiero dello scrittore latino Lucio Anneo Seneca:"Vivi con quelli che possono renderti migliore e che tu puoi rendere migliori: c'è un vantaggio reciproco, perché gli uomini, mentre insegnano, imparano".
Grazie a tutti.

Il Presidente
dott. Alfredo Bello